www.meteosesto.it - Il meteo della città di Sesto San Giovanni.

IL RADAR METEOROLOGICO


L'UTILITA' DEL RADAR METEOROLOGICO
Il RADAR (Radio Detection and Ranging) è uno strumento per la rilevazione degli oggetti in base a echi di onde radio. In meteorologia gli oggetti da rilevare sono gocce di pioggia, particelle di ghiaccio e fiocchi di neve.


La distanza dell'oggetto viene rilevata dal radar in base al tempo di andata e ritorno del segnale; la direzione dell'oggetto rilevato è quella di puntamento del RADAR.
Il RADAR emette il segnale a impulsi; la distanza massima rilevabile dal RADAR dipende dalla frequenza di ripetizione degli impulsi.
Attraverso l'analisi del segnale ricevuto è possibile dedurre le dimensioni delle particelle e il loro numero da cui l'intensità delle precipitazione.

POSSIBILI FONTI DI ERRORE NEL RADAR
Errori dovuti al sistema radar
-Errori nella calibrazione hardwere;
-Attenuazione del segnale trasmesso dovuto ai gas atmosferici e alla precipitazione ( gas o precipitazione, specialmente grandine possono attenuare la propagazione del segnale RADAR);
-Attenuazione dovuta al radome (alcuni RADAR sono rivestiti da una cupola sferica di protezione detta radome; se è bagnata il segnale può essere attenuato, una soluzione può essere usare vernici idrorepellenti);
-Divergenza del fascio o fascio a lobi (la divergenza del segnale in uscita dal RADAR può provocare echi provenienti dal suolo e non dalle precipitazioni da analizzare).

Errori connessi alla geometria e geografia
-Ground cutter e beam blocking (echi dal terreno o occlusioni dovute all'orografia);
-Curvatura terrestre (il fascio radar si propaga in linea retta, a causa della curvatura terrstre si allontana progressivamente dal suolo non rilevando le precipitazioni nei bassi strati);
-Propagazione anomala (traiettoria del fascio radar deviata dall'aria);
-Partial beam filling (sottostima della precipitazione dovuta all'ipotesi che il volume esplorato sia uniformemente riempito dalle idrometeore, ipotesi che potrebbe essere non vera a casua dell'allargamento del fascio del segnale a grandi distanze);
-Fenomeni al di sotto del fascio RADAR (le precipitazioni dall'altezza alla quale sono esplorate e quando raggiungono il suolo possono subire altri processi come evapotraspirazione e trasporto del vento);

Altre fonti di errore
-Bright band ( in corrispondenza di temperature prossime a 0°C si può osservare una soprastima delle precipitazioni).


Torna alla Home Page di Meteo Sesto